domenica 22 aprile 2012

State sereni, c'è Scialla!

Scialla! è l'ennesima vittima dell'inopportuno cinema italiano che continua a propinarci le solite cazzate con Boldi e De sica sempre in vacanza e il deprimente Verdone che ormai non fa più ridere da Viaggi di Nozze!
Per non parlare di Ozpetek! Ogni volta che lo nominano mi viene in mente una vecchia pubblicità:
- Pronto signora c'è Ferzan?
- No.
- E la froceria?
E quindi per trovare un bel film, che dica qualcosa, e che ti faccia sentire soddisfatto dopo averlo visto devi sperare di beccarlo in quell'unica settimana che gli viene concessa nelle sale, o magari avere il culo di ricordartene e scaricarlo in rete (anche se non si fa!!!).
Scialla, dunque ne è il classico esempio che potrebbe essere citato insieme ad altri capolavori diventati poi dei cult come Ovosodo, La Capagira, Febbre da cavallo, Santa Maradona e altri che ora non mi sovvengono.
Con questo non voglio già inserirlo in un ipotetico olimpo delle "chicche da vedere", ma lo ritengo comunque un bellissimo e gradevolissimo prodotto.
I temi sono la scuola, le nuove generazioni con il loro slang da t9, il rapporto padre figlio e la paura di vivere secondo le proprie abitudini, raccontati e sviscerati da un ex professore ritiratosi dall'insegnamento per abbracciare completamente il credo del Grande Lebowski e che sbarca il lunario con ripetizioni a ragazzi svogliati e disadattati e stesure di biografie su commissione.
Gli altri due personaggi chiave sono un ragazzetto de borgata finto bullo di quelli che piangono di notte ma di giorno sono alla continua ricerca di considerazione e un'ex attrice porno ripulita che vorrebbe rifarsi una vita ma, come saggiamente dice il prof "resta sempre una gran zoccola".
Molto diversi tra loro, per l'economia della trama, intrecceranno le loro storie dando vita ad un affresco naturale con tanti chiariscuri e molte pennellate di colore che danno adito a parecchie riflessioni sul nostro modo di affrontare il quotidiano.
L'intento è chiaro già dal titolo Scialla, che in italiano corrente vorrebbe dire: stai sereno!
E la meraviglia sta nel fatto che Francesco Bruni (alla sua prima opera da regista) riesce a declinarlo alla perfezione mostrando i lati più nascosti dei personaggi, rivoltandoli come un calzino e ribaltando sagacemente il primo giudizio che il pubblico potrebbe dar loro ad una prima occhiata.
La paura uguale ma diversa di uno scrittore deluso, di un figlio ferito e di una donna orgogliosa, viene stanata e affrontata come mai ci si sarebbe aspettati, senza predicozzi e banalità, ma da persone adulte e consapevoli, come farebbe un buon padre di famiglia o un adolescente coscienzioso, trovando il momento giusto per dire - Scialla!
In maniera delicata e sottile, dunque, tra una canna un porno e una rissa, vengono propinate vere e proprie gemme di saggezza che rare volte si trovano nei film nostrani, ed è proprio per questo che ritengo Scialla una perla ai porci.



6 commenti:

francesco ha detto...

Dal trailer non l'avremmo mai detto...neanche con la mitica tessera tre siamo andati a vedercelo...!!!mi hai fatto incuriosire!

claps ha detto...

I trailer sono come al solito ingannevoli! peccato. al cinema sarebbe stato ancora più bello

nella ha detto...

Di Scialla in questo periodo caro Claps ne avrei bisogno per me sola...ma troverò il tempo per dare un'occhiata a questo nuovo prodotto italiano...Salutissimi, grande cinefilo...

Raffaele ha detto...

Amico, hai chiuso il blog?
Tu sei distratto!! :)

Raffaele

Film Strappalacrime ha detto...

Ciao, mi presento, sono Cry. Mi piace davvero molto il tuo blog, complimenti!
Anche io ho un blog di cinema e mi piacerebbe poter iniziare una collaborazione. Ho in mente un paio di idee per rendere la cosa interessante per entrambi.
Se l'idea ti ispira, scrivimi su lascatoladelleemozioni@gmail.com
Ad ogni modo, grazie.
Cri

claps ha detto...

Amico, Clapsbook è vivo e sempre concentrato! ti dedico il prossimo post!
Cry (in inglese), grazie mille per i complimenti! ti scriverò presto!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...