sabato 28 gennaio 2012

Howlin' for you - il film?

Deserto del Messico. In uno sperduto paesino nella regione di Chihuahua un burbero fabbro definito l' Hattori Hanzo del sudamerica vive, nascondendosi da uno scomodo passato, con la piccola figlioletta avuta da una relazione con una famosa attrice americana nota nell'ambiente per la sua ninfomania.
Tutto sembra andare per il meglio: la bimba scorrazza liberamente crogiolandosi nella sua beata ignoranza, mentre il padre randella come un disperato per fabbricare machete e sciaboloni che, si sa, in Messico vanno via come il pane.
Un brutto giorno però, quel famoso scomodo passato ritorna, sotto forma di riscossore di imposte di EquiMessico. E lì non vanno tanto per il sottile, alla minaccia di pignoramento dell'incudine si scatena la rissa e il povero fabbro ha la peggio! La neo orfanella assiste alla scena e l'immagine del riscossore che se ne va via con l'incudine sotto il braccio le si stampa nella mente con su scritta la parola VENDETTA!



Come una novella Beatrix Kiddo la giovane vendicatrice, al secolo Alexa Wolf, comincia l'addestramento con il suo catechista (ex allievo di Chuck Norris) e prepara nei minimi particolari il suo piano diabolico per arrivare a colpire il capo dell'associazione che le ha portato via il padre. La scalata sarà dura e avvincente e partirà dai giovani stagisti, passando dai dirigenti fino ad arrivare all'orbo direttore. A tutti verrà riservato il medesimo trattamento: come una mantide religiosa, posseduta forse dallo stesso male materno, prima si "donerà" selvaggiamente ai propri partner e poi gli taglierà la testa (quale non si sà). Il susseguirsi di strani personaggi costellerà il cammino della bionda assassina che però scoprirà anche di avere una sorella, altrettanto zoccola, ma altrettanto incazzata, che la aiuterà nell'impresa.
I richiami a tutta la filmografia di genere si sprecano: al già citato Kill Bill si aggiunge Machete, Death Proof e senza alcun dubbio Bitch Slap, al quale forse potrebbe togliere lo scettro di sexy movie trash dell'anno.
Se avete visto il trailer sono sicuro che avrete apprezzato anche la colonna sonora, che avrete dedotto, è di quei burloni dei The Black Keys. Ebbene, mi tocca darvi una delusione, anzi due. Non hanno fatto solo la colonna sonora, ma anche questo trailer, o meglio questo fake trailer. Si questo film non esiste e non credo uscirà mai a meno che non lo veda Rodriguez e voglia ripetere l'esperimento di Machete.
La seconda delusione? questa è una fake recensione.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...